Ultima modifica

  • Venerdì, 14. Dicembre 2018

 

Il Limes retico esisteva come confine romano ca. tra il 100 e il 260 d.C. Nel suo ultimo periodo di ampliamento consisteva di un muro di pietra che aveva un'altezza di 3 metri con transiti spaiati come anche torrioni di pietra. In alcuni luoghi nella regione attorno al monte Hesselberg è consigliabile visitare il Limes. Così, alla periferia di Mönchsroth (direzione Wiburgstetten), dei segnali di indicazione vi portano direttamente a una torre del Limes che è stata ricostruita parzialmente. Tra Wilburgstetten e Weiltingen, poi, il Limes è conservato come una collina nel bosco. Nel bosco vicino a Dühren (comune Wittelshofen) a ca. 150 metri a nord del parcheggio della strada da Grüb verso Ammelbruch, c'è una torre di guardia di un'altezza di un metro che è stata ricostruita. Già prima, il Limes volta verso est. Così, l’Hesselberg era stato incluso nel territorio romano. Inoltre, nei comuni del Limes attorno all’Hesselberg, qualche punto d'informazione dà informazioni importanti al visitatore sulla sua posizione attuale nel percorso del Limes.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook